Il Progetto

MaTerrE :Marketing Territorialeper l'Impiego

Il progetto MaTerrE: Marketing Territoriale per l’Impiego è un azione lanciato e eseguita dalla ONG bolognese CEFA (Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura) in partenariato con la Fondazione ATLAS (Association Tunisienne pour le Leadership et l’Auto-Développement) e cofinanziato dall’Unione Europea e la Regione Emilia Romagna.

L’obiettivo del progetto è quello di favorire la creazione di impiego in Tunisia, e più precisamente nella Regione della Kroumirie-Mogods, attraverso il sostegno e la promozione di questi territori e dei suoi prodotti e servizi specifici.

L’azione si svolge a livello locale e comunitario dal 2014 per incitare la creazione di opportunità di impiego attraverso il rafforzamento del capitale umano, la promozione del territorio e lo sviluppo integrato delle filiere economiche presenti nella Regione.

L’approccio adottato è quello del marketing turistico territoriale, il quale consiste nella promozione del prodotto “territorio” in tutti i suoi aspetti specifici (aspetti geografici, storici, artistici, produttivi, culturali ecc.). In particolare, le azioni mirano a promuovere l’ormai crescente settore del turismo alternativo e responsabile in questa particolare regione della Tunisia.

Le azioni hanno inoltre l’obiettivo di creare degli effetti moltiplicatori di creazione di impiego, a partire da l’intersezione del settore turistico con il suo patrimonio culturale, naturale ed economico.

L’attuazione di sistemi differenziati di valorizzazione del territorio e dei suoi prodotto è stata una delle assi principali dell’azione, la quale ha visto inoltre integrare i tre principale settori aventi un forte potenziale di impiego nella regione: agricoltura, turismo e artigianato.

La promozione alla partecipazione imprenditoriale delle donne e dei giovani come promotori del loro stesso territorio, ha permesso la creazione di una dinamica favorevole per la valorizzazione delle specificità regionali, in particolare nel settore del turismo alternativo e dell’imprenditoria sociale e solidale.

LeStart Upcoinvolte

turismo alternativo, imprenditoria socialee solidale.